Passion and Power - il blog dei protagonisti Outdoor Bike Golf Running Snow
Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di più
Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all'uso dei cookie
Lo sapevate che? >> Beach Tennis: uno sport giovanissimo? Sì ma dalle antiche radici!
 
22/01/2015 11:26

Da quando abbiamo ospitato sul nostro blog Alex Mingozzi, grande campione del Beach Tennis (ve lo ricordate?) ci è rimasta la voglia di conoscere un po’ di più la storia e la genesi di questo sport. Una disciplina recentissima, quasi neonata ma che, si può ben dire, affonda le sue radici nella storia dell’uomo, addirittura ai romani. Dal racconto di Alex, sappiamo che il Beach Tennis nasce nella nostra Riviera adriatica negli ultimi anni del secolo scorso e che il suo “padre putativo” sono i mitici racchettoni che, anch’essi nati sulle spiagge della Romagna, presto si diffusero su tutta la costa italiana. A sua volta gli estimatori del nostro sport sono pressoché unanimi nel definire i racchettoni una derivazione del tamburello da spiaggia (detto anche tambeach) a sua volta figlio del più classico tamburello. Piccola digressione: pare che gli israeliani siano pazzi per i racchettoni. Un gioco che essi chiamano matkot, tanto da essere considerato alla stregua di uno sport nazionale. Tornando al nostro tamburello, questo gioco era già praticato nell’Italia del diciassettesimo secolo ma le sue radici si perdono nei generici giochi di pallone, da non confondere con il calcio che nasce in Inghilterra, dell’antica Roma. Dovete saper infatti che i romani erano dei grandi amanti dei giochi con la palla diffusissimi, per citare solo una circostanza, tra le legioni di Cesare nella conquista della Gallia (grossomodo l’attuale Francia, altro Paese amante dei giochi con la palla). Di quel periodo non abbiamo grandi informazioni ma, ad esempio, ci rimane un’iscrizione incorporata nell’attuale abbazia di Fiastra, nei pressi di Tolentino nelle Marche, dove si parla di un certo Publio Petronio Primo “giocatore di piccola palla”. I latini praticavano una serie di sport con la palla e, come oggi, ognuno aveva il suo nome e le sue regole. Per circolarità di informazione ed esperienze poi da questi vecchi sport ne nacquero altri, come il tennis che divenne poi base per la nascita del nostro beach tennis. Ancora una curiosità. Pare che dopo gli antichi romani i giochi con la palla furono ripresi dagli arabi che vi aggiunsero anche uno strumento, probabilmente per lenire il dolore alle mani. Questo gioco della palla con uno strumento veniva chiamato dagli arabi “rahat” e pare che proprio da questo nome derivi il termine racchetta. Sarà vero? A rigor di logica tutto torna, dai primi giochi con la palla all’uso della racchetta, alla nascita del tennis, ai racchettoni e al Beach Tennis. Sport giovanissimo dove gli italiani, compreso il nostro Mingozzi, eccellono, ma dalle antiche radici.

Starter